Gruppi di Lavoro

GDL Autonomie per la disabilità

Partecipanti: Dr.ssa Barbara FURLANO, dr.ssa Manuela Mariscotti, Dr.ssa Elisabetta Torchio

Coordinatore/trice: Dr. ssa Elisabetta Torchio

Obiettivi: Obiettivo 1

Definire le autonomie di periodo di un bambino/adolescente con disabilità visiva descrivendone le potenzialità.
Le autonomie a cui si farà riferimento sono:
- Autonomie personali;
- autonomie di movimento;
- di lavoro didattico a scuola;



Obiettivo 2

Delineare gli aspetti psicologici dell’ipovisione e della cecità e come questa particolare condizione influenzi lo sviluppo psico- emotivo del bambino e abbia una ripercussione sulle dinamiche famigliari.



Obiettivo 3

Sottolineare l’importanza del sostegno psicologico alle famiglie e fornire indicazioni pratiche e suggerimenti per la formulazione di un piano di intervento atto a recuperare o raggiungere le autonomie e supportare le famiglie nella conoscenza della modalità di funzionamento del loro bambino.


Descrizione:

Il Gruppo di lavoro è un gruppo omogeneo che intende mettere a servizio della comunità dei colleghi psicologi le proprie conoscenze per creare un supporto (e-book) contenente delle griglie valutative basate sul modello di Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute sviluppato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (ICF- CY) per guidare i colleghi che lavorano con bambini e con adolescenti ciechi o ipovedenti a fare i “bilanci di autonomia” dei loro pazienti e a monitorare il loro sviluppo fisico, psichico, emotivo- affettivo e il conseguente raggiungimento delle autonomie previste per ogni età, autonomie fondamentali per garantire una vita piena, soddisfacente e autosufficiente al bambino che diventerà un adulto soddisfatto e autonomo.

Una parte dell'e-book sarà dedicata alle dinamiche peculiari che si possono creare tra bambino con deficit visivo e le loro famiglie, per guidare i colleghi nel sostegno alle famiglie ed aiutarle all'incontro con le esigenze specifiche del loro bambino non vedente.