Comunicati Stampa

Siglato il Protocollo di Intesa tra l’Ordine degli Psicologi del Piemonte e l’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte attraverso attività di informazione e di formazione di insegnanti, dirigenti scolastici, studenti e famiglie, nel contesto della pan

01-Oct-2020
  • Il fine è favorire la ripresa scolastica in presenza e/o la didattica a distanza, in un’ottica di consapevolezza della gestione del rischio di contagio, ed incoraggiare un senso di responsabilità attiva.
  • L’Ordine degli Psicologi del Piemonte (OPP) è in ascolto della comunità scolastica, degli insegnanti, degli studenti e delle famiglie, per facilitare la gestione del rientro a scuola.
  • L’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte (USR per il Piemonte) ha costituito un Tavolo regionale sull’avvio dell’anno scolastico 2020/21 per: monitorare gli aspetti logistici e organizzativi delle istituzioni scolastiche; individuare le situazioni di maggiore criticità; adottare le misure necessarie a consentire il regolare avvio dell’anno scolastico.
  • Grazie alla costituzione di un Gruppo multiprofessionale composto da psicologi, medici, esperti dei servizi sociali, si vuole favorire la ripartenza della scuola puntando su accoglienza, ri-accoglienza, inclusione e didattica.

Alla presenza del dott. Giancarlo Marenco - Presidente dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte (OPP) - e del dott. Fabrizio Manca - Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale (USR) per il Piemonte – presso la sede della Direzione Generale del Piemonte per l’Istruzione, è stato firmato un Protocollo d’Intesa che si pone l’obiettivo comune di favorire la ripresa scolastica in presenza e/o la didattica a distanza, in un’ottica di consapevolezza della gestione del rischio di contagio e d’incoraggiamento verso un senso di responsabilità attiva.

La sospensione dell’attività didattica in presenza a scuola e il necessario passaggio a forme di didattica a distanza, a causa della pandemia di Covid-19, ha comportato, per le persone coinvolte nell’attività didattica, per gli insegnanti, gli studenti e le famiglie, una situazione di grande stress psico-fisico, data la necessità di dover riorganizzare, in condizioni di emergenza, i tempi, i modi e gli spazi dell’attività formativa. Il lockdown ha richiesto l’impiego di intense energie fisiche, psicologiche e relazionali per imparare a: immaginare una scuola organizzata virtualmente; ricostruirsi in un ruolo mediato da uno schermo; gestire la partecipazione alla classe virtuale; decodificare il rapporto insegnamento-apprendimento, non solo in termini di contenuti, ma anche in termini di gestione in modo inclusivo.

L’Ordine degli Psicologi del Piemonte e l’USR per il Piemonte collaboreranno per sostenere le scuole del territorio attraverso attività di “in-formazione” rivolte a insegnanti, dirigenti scolastici, studenti e famiglie. Pertanto, i beneficiari principali del Protocollo sono gli Istituti scolastici del territorio, gli insegnanti, gli studenti, le famiglie, le associazioni di genitori.

Nello specifico l’Ordine degli Psicologi del Piemonte si impegna a sviluppare aspetti di carattere metodologico finalizzati a supportare le scuole, attraverso l’organizzazione di C momenti “in-formativi”, coinvolgendo insegnanti, psicologhe e psicologi, ma anche altri professionisti, funzionali a sensibilizzare gli insegnanti e i dirigenti scolastici, ad individuare strategie di gestione emotiva e pratica dell’operatività scolastica, oltre a supportare le psicologhe e gli psicologi che gestiscono i Centri di Ascolto attivati presso gli istituti scolastici. L’USR per il Piemonte si impegna a collaborare e a supportare l’Ordine degli Psicologi del Piemonte nell’ideazione e realizzazione degli interventi. L’Ordine Psicologi Piemonte è lieto di rendere nota l’importante formalizzazione del protocollo che ha lo scopo di essere di supporto, insieme con l’USR per il Piemonte, alla difficile situazione vissuta nell’ambito scolastico.

Torino, 1 ottobre 2020