Notizie

Obbligo di invio dei dati al sistema tessera sanitaria estensione agli iscritti agli ordini degli psicologi

15-Sep-2016

Come già anticipato nel nostro focus del 18 luglio scorso, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha firmato in data 1° settembre il decreto con il quale è stata ampliata la platea dei soggetti obbligati alla comunicazione dei dati al “Sistema Tessera Sanitaria”, necessari al fine di portare a completamento il progetto “730 e Unico PF precompilati”.
Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 settembre scorso.
Si ricorda che con il termine “Progetto 730 e Unico PF precompilati” si identifica un nuovo servizio che l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti a partire dall’anno 2014, attraverso il quale, accedendo alla propria area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate, è possibile visualizzare il proprio modello 730 o il proprio modello Unico PF parzialmente precompilati nelle sezioni relative ai redditi conseguiti nell’anno ed agli oneri detraibili sostenuti nell’anno, tra i quali le spese sanitarie.
Fino allo scorso anno, erano obbligati alla comunicazione dei dati al “Sistema Tessera Sanitaria” solo gli iscritti all’Albo dei Medici chirurghi e degli odontoiatri.
Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del Decreto Ministeriale firmato in data 1° settembre, sono obbligati alla trasmissione dei dati anche:
1. gli iscritti agli Albi professionali degli psicologi;
2. gli iscritti agli Albi professionali degli infermieri;
3. gli iscritti agli Albi professionali delle ostetriche/i;
4. gli iscritti agli Albi professionali dei tecnici sanitari di radiologia medica;
5. gli esercenti l’arte sanitaria ausiliaria di ottico, che hanno effettuato la comunicazione al Ministero della Salute, di cui agli artt. 11 comma 7 e 13 del Dlgs. N. 46/97;
6. gli esercizi commerciali che svolgono l’attività di vendita al pubblico di farmaci.
Il nuovo obbligo di comunicazione riguarderà i dati relativi alle spese sanitarie o veterinarie sostenute dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016, in modo tale che i dati trasmessi possano essere utilizzati già a partire dai modelli precompilati 730/2017 e Unico PF 2017.
La trasmissione telematica dei dati deve essere effettuata entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese. Quindi, per le spese sostenute nell’anno 2016, la comunicazione dei dati al sistema dovrà essere effettuata entro il 31 gennaio 2017.
Nei prossimi giorni gli Ordini Professionali degli psicologi, infermieri, ostetriche/i e tecnici di radiologia medica, provvederanno a comunicare al Sistema Tessera Sanitaria i dati dei loro iscritti in modo tale che i singoli professionisti possano procedere alla loro iscrizione al Sistema.
Fino ad allora il sistema non sarà accessibile a queste figure professionali.
I dati che dovranno essere comunicati al Sistema Tessera Sanitaria per ogni singola fattura emessa nell’anno 2016 saranno i seguenti:
1. Numero di partita Iva dello Psicologo;
2. Data di emissione della fattura;
3. Numero della fattura;
4. Data del pagamento;
5. Codice fiscale del paziente;
6. Tipologia di spesa (occorrerà scegliere un codice all’interno di una specifica leggenda presente nel portale);
7. Importo della fattura.
Ottenuto l’accesso al Sistema Tessera Sanitaria attraverso l’iscrizione al sito www.sistemats.it, il professionista potrà decidere di inviare autonomamente i dati o, in alternativa, di delegare un soggetto terzo all’invio degli stessi (il commercialista per esempio).
L’invio dei dati potrà avvenire in due modalità:
1. “Modalità sincrona”: vengono trasmessi individualmente i dati di ogni singola fattura;
2. “Modalità asincrona”: viene trasmesso un unico file contenente i dati di una molteplicità di fatture. Tale file deve essere predisposto secondo specifiche modalità previste dal sistema TS.
Nei prossimi giorni, solo dopo che il sistema sarà accessibile anche agli iscritti agli Ordini degli Psicologi, sarà cura dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte pubblicare un breve vademecum con tutte le informazioni tecnico/operative affinché ogni singolo professionista possa iscriversi al sistema ed adempiere al nuovo obbligo in maniera del tutto autonoma.