Eventi

Dove il corpo diventa “relazionale”: la diade terapeuta-paziente online incarna la consapevolezza

Data: 07/07/2021
Capacità: 20210707 (0% booked)

Non è più possibile effettuare la prenotazione

STPC - CENTRO TERAPIA COGNITIVA – SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA COGNITIVA
mercoledì 7 Luglio 2021, dalle ore 18:30 alle ore 20:00

Il corpo è tradizionalmente un elemento centrale nel lavoro terapeutico ad indirizzo cognitivo-costruttivista, sia quale risorsa terapeutica sia come strumento e “luogo” di cura. I recenti sviluppi delle modalità e dei setting online, sempre più diffusi e sperimentati, sin dalle prime propulsioni legate alla globalizzazione e poi ancora più incentivati dalla situazione pandemica dell’ultimo anno, che ha visto un ripensamento globale degli spazi e dei modi delle relazioni e delle connessioni interpersonali, promuovono una riflessione critica sul processo terapeutico e sul lavoro embodied in psicoterapia online. Il corpo scompare dalla stanza di terapia, per ricomparire in uno spazio condiviso, co-costruito attraverso i confini del setting virtuale, che è lo spazio della relazione terapeutica, caratterizzato dal coltivare intenzionalmente e consapevolmente l’attunement reciproco e ricorsivamente influenzantesi delle menti di terapeuta e paziente, fondato sul reciproco scambio di sensazioni, emozioni attraverso la stimolazione video-supportata del mirroring e del self-mirroring, e dalla condivisione di stati mentali sui quali si snoda il processo terapeutico attraverso interventi in sincrono e sul diacronico. Il corpo è tradizionalmente un elemento centrale nel lavoro terapeutico ad indirizzo cognitivo-costruttivista, sia quale risorsa terapeutica sia come strumento e “luogo” di cura. I recenti sviluppi delle modalità e dei setting online, sempre più diffusi e sperimentati, sin dalle prime propulsioni legate alla globalizzazione e poi ancora più incentivati dalla situazione pandemica dell’ultimo anno, che ha visto un ripensamento globale degli spazi e dei modi delle relazioni e delle connessioni interpersonali, promuovono una riflessione critica sul processo terapeutico e sul lavoro embodied in psicoterapia online.

Il corpo scompare dalla stanza di terapia, per ricomparire in uno spazio condiviso, co-costruito attraverso i confini del setting virtuale, che è lo spazio della relazione terapeutica, caratterizzato dal coltivare intenzionalmente e consapevolmente l’attunement reciproco e ricorsivamente influenzantesi delle menti di terapeuta e paziente, fondato sul reciproco scambio di sensazioni, emozioni attraverso la stimolazione video-supportata del mirroring e del self-mirroring, e dalla condivisione di stati mentali sui quali si snoda il processo terapeutico attraverso interventi in sincrono e sul diacronico. “L’atto terapeutico avviene nello spazio-tempo vissuto insieme tra terapeuta e paziente” [Bara, 2018], e si dispiega in un processo a spirale nel quale la relazione permette l’intervento, che permette la relazione in senso evolutivo e strategicamente orientato. Nel setting online, ciò è possibile ripensando in modo nuovo alla seduta e a come avviene l’incontro terapeutico. Nella presente relazione verranno evidenziati alcuni elementi essenziali per il lavoro clinico-terapeutico di cambiamento in un setting online, rileggendo i principali aspetti terapeutico-metodologici propri del modello cognitivo-costruttivista relazionale, a partire dalle più recenti integrazioni teorico-scientifiche delle neuroscienze. Verrà approfondito, in particolare, il processo della cura attraverso il lavoro di consapevolezza del corpo, sul corpo, attraverso il corpo nella dimensione di condivisone co-empatica nella texture della relazione terapeutica estrinsecatasi online.

Relatrice:
Dott.ssa Chiara Marmo, Psicologa Psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo-costruttivista, Socio ordinario SITCC, Professore a contratto Dip. Psicologia Università di Torino, Docente Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva Centro Terapia Cognitiva, STPC – Studio Torinese di Psicologia Cognitiva.

Moderatrice:
Prof.ssa Georgia Zara, Vice Presidente dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte

Prenotazione

* Required
Ho letto e accetto la Privacy Policy del sito
Non sono un robot